Irap 2021: approvato il modello di dichiarazione e le istruzioni


L’Agenzia Entrate con il provvedimento 29 gennaio 2021, n. 28883, ha approvato il modello di dichiarazione “Irap 2021”, con le relative istruzioni, da utilizzare per la dichiarazione ai fini dell’imposta regionale sulle attività produttive per l’anno 2020.

Il nuovo modello Irap 2021 e le relative istruzioni sono disponibili sul sito dell’Agenzia delle Entrate, nella sezione ad hoc dedicata ai modelli. Il modello può essere anche prelevato da altri siti internet a condizione che lo stesso abbia le caratteristiche indicate nell’Allegato 2 del provvedimento n. 28883/2021 e rechi l’indirizzo del sito dal quale è stato prelevato nonché gli estremi del medesimo provvedimento.


Tra le novità trovano spazio nel modello Irap 2021:
– il credito d’imposta riconosciuto al locatore in caso di esercizio del diritto di riscatto degli alloggi di edilizia sociale da parte del conduttore;
– la riduzione del 50% dell’Irap per le imprese che svolgono l’attività nel comune di Campione d’Italia (art. 1, co. 574, L. n. 160/2019);
– il prospetto dei versamenti sospesi per Covid-19, riservato ai soggetti che essendone legittimati non hanno effettuato alle scadenze previste i versamenti dovuti, avvalendosi delle disposizioni di sospensione emanate a seguito dell’emergenza sanitaria da COVID.


Riguardo all’ultimo punto, nel quadro IS – Prospetti vari è introdotta la sezione XXI riservata ai soggetti che non hanno effettuato nel periodo d’imposta 2020 i versamenti Irap a causa dell’emergenza epidemiologica da Covid-19. In particolare, nel rigo IS230 va indicato:
– in colonna 1 il codice desunto dalla “Tabella versamenti sospesi COVID-19”;
– in colonna 2 l’importo dei versamenti sospesi in virtù della disposizione normativa individuata dal codice indicato nella colonna 1.


I soggetti che nel corso del periodo d’imposta hanno sospeso i versamenti in base a diverse disposizioni devono compilare più righi per indicare gli importi sospesi in relazione a ciascuna disposizione normativa di cui gli stessi hanno usufruito.


Il rigo IS231 deve essere compilato nell’ipotesi in cui la disposizione che prevede la sospensione del versamento dell’Irap sia contenuta in una legge regionale. In particolare, va indicato:
– in colonna 1 il codice identificativo della regione ovvero della provincia autonoma che ha disposto la sospensione del versamento dell’Irap;
– in colonna 2 l’importo del versamento sospeso in virtù della disposizione normativa emanata dalla Regione o dalla Provincia autonoma individuata dal codice indicato nella colonna 1.


I soggetti che nel corso del periodo d’imposta hanno sospeso i versamenti in base a disposizioni emanate da diverse regioni devono compilare più righi per indicare gli importi sospesi.